La rinascita della Lamborghini Countach! Il nuovo LPI 800-4 utilizza la tecnologia Sian

Lamborghini ha tolto le coperture alla Countach LPI 800-4, una versione reinventata di una delle auto più iconiche del marchio.

“La Countach originale è probabilmente la Lamborghini classica per eccellenza”, afferma il capo designer del marchio Mitja Borkert, che si è unito al marchio da Porsche. “È vero, c’erano icone simili come Miura ed Espada, ma in termini di effetto wow istantaneo, nessun altro prodotto precedente toglie il fiato come la Countach”.

“Per me, la nuova Countach cattura l’essenza del marchio alla perfezione”, aggiunge il presidente impeccabile, Stephan Winkelmann; ‘come ogni marchio dovrebbe, Lamborghini monitora costantemente il cambiamento in termini di stile, cultura, tecnologia e coolness. LPI 800-4 esprime questo atteggiamento evolutivo essendo altamente ispiratore, visionario e straordinario sotto ogni aspetto. A differenza delle più dure Aventador e Huracan, la Countach sottolinea la tradizionale eleganza sportiva del marchio. Potrebbe essere un po’ più sommesso del previsto, ma è fermamente capace.’

countach e originale

Quando vedi per la prima volta l’LPI 800-4 accanto all’originale, lo sforzo originale di Gandini sembra quasi un modello in scala rispetto al pezzo di arredo urbano illuminante di Borkert. Le ruote della versione Mk1 sono decisamente minuscole, i condotti NACA che alimentano l’aria al V12 sembrano elementi distintivi ridimensionati persi nello spazio, la serra è praticamente ridotta all’enorme parabrezza, l’imballaggio stretto si avvicina a lesioni fisiche negligenti.

Con un 730 mm più corto e un limbo di 69 mm più basso, l’LP400 era anche un enorme 530 chili più leggero della sua ricreazione in fibra di carbonio. LPI 800-4 rende omaggio al suo antenato adottando alcuni dettagli stilistici distintivi come le ruote del quadrante del telefono, la grafica dell’ala esagonale, i montanti C a lamelle, il tetto periscopio e le due coppie di prese d’aria.

countach e spese generali originali

A differenza delle più veloci edizioni SV e SVJ, la cabina Countach non è stata ispirata dalla divisione Supertrofeo incentrata sulla pista, ma dal reparto “Ad Personam”, che realizza auto su ordinazione. Gli interni della primissima vettura colpiscono per le morbide finiture in pelle, le cuciture sobrie a contrasto, i materiali secondari di prima qualità e l’artigianato sublime.

Cosa alimenta la Countach reinventata?
L’LPI 800-4 è un Sian drammaticamente riprogettato, il che spiega perché le specifiche sono praticamente identiche. Entrambi i modelli vantano un sistema ibrido leggero alimentato da un supercondensatore affermato di essere tre volte più efficiente di una batteria agli ioni di litio di peso simile. Il motore elettrico aziona direttamente le ruote posteriori, aggiungendo 34 CV e 26 libbre ft ai grintosi 769 CV generati dal leggendario V12 da 6,5 ​​litri. La potenza combinata è di 803 CV.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *